SCENETTA DA UFFICIO. UN OMAGGIO ALLE DONNE CHE SI FESTEGGIANO DA SOLE IMMOTIVATAMENTE

Collega A: Hai visto quant’è bravo Giovanni? Mi ha portato le mimose…
Collega B: bellissime….
Collega A: Eh si, lui si che è un uomo d’altri tempi…i ragazzi di oggi…
Pietro Romeo: Si, fortunatamente siamo un pò meno maschilisti al giorno d’oggi.

Ps. La collega A dimentica le origini della festa. Lei, col culo al caldo e la sua postazioncina pc non sa nemmeno che l’8 marzo del 1908 morirono 129 operaie a New York. Colpevoli solo di aver manifestato il diritto a condizioni di lavoro più umane.
Inconsapevolezza naturaldurante, passerà la serata in un “Prostata bar” con impomatate 55enni fresche di pittura al capello, a mirar pettorali unti e tatuaggi in bassorilievo di giovinastri poco astri e molto giovin.
Come pubblicò tempo addietro l’Avvenire, la mia personale enciclopedia anticoncezionale:
Bellissima, la vita.

Califano si traveste da Iva Zanicchi per evitare di dividere il palco con Dado.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: