COME TI PRODUCO DENARO SENZA LAVORARE

Il progresso, in combutta con quella bella cosa che è l’aumento demografico, riesce a creare nuovi sostantivi importanti e a metterli sempre sulla bocca di tutti.
La parola disoccupazione per esempio: che di certo nessuno usava ai tempi del neolitico, quando eravamo in pochi su questo pianeta e non esistevano le aziende. Pensate un po’, all’epoca non c’era ancora un nome tecnico per quelli che non avevano niente da fare: chissà come li chiamavano i perdigiorno che passavano il tempo a contare le margherite nei prati mentre gli altri scoprivano la levigatura della pietra e lo sfruttamento animale.
Le cose sono di certo cambiate ora, giacché nel frattempo è stato inventato l’amore per assicurare la continuità delle nascite e accrescere il capitale umano mondiale; il nostro numero di teste insomma. La recente flessione nella produzione di nuove gioie di mamma e papà non deve di certo impressionare: ci moltiplichiamo lo stesso e continuiamo ad essere in troppi su questo pianeta, rispetto alle cose che ci sono da fare in giro. E questo nonostante l’industrializzazione ce l’abbia messa tutta per trovarci occupazioni inutili come l’addetto stampa o il vaticanista.
E’ così possibile, oggi, sperimentare emozioni nuove, come quella tutta contemporanea di ritrovarti in un’agenzia di lavoro interinale a tu per tu con un esperto in risorse umane. Un’ etichetta professionale, quest’ultima, che a primo impatto può portarti fuori strada: dritto dritto a pensare che costui voglia produrre un nuovo tipo di yogurt con i tuoi derivati corporei.
E invece, no. Ti fa compilare solo un questionario, si limita a prendere le tue generalità come un commissario e a inserirle in un database che poi vende a caro prezzo alle imprese. Un genio del male, in pratica.
E così da oggi, pare dunque sia possibile non solo ricavare profitti da individui indaffarati, ma pure estrarre carta moneta da personaggi che hanno fin troppo tempo libero. I disoccupati come noi, perdinci.
Fossimo cinici, potremmo improvvisare su due piedi uno sketch di magia: del resto, manco Houdini ci è mai riuscito in tutta la sua vita, a produrre denaro senza lavorare.
Ma in realtà è solo l’ingegno degli esperti di marketing ad essere magico: la nascita di queste concessionarie di sfaccendati a noleggio è infatti l’ultimo business, quello supremo, definitivo, giacché arricchisce gli imprenditori del settore in misura direttamente proporzionale all’aumento del tasso di disoccupazione nazionale e così facendo perfeziona quella distribuzione iniqua della ricchezza, voluta da papà capitalismo. Per fare i soldi, non c’è più nemmeno bisogno di maltrattare il bestiame da soma con quarantotto ore di lavoro settimanale.
Ogni più rosea prospettiva di guadagno è superata e il libero mercato tocca così il suo apice filosofico, con l’ultimo capolavoro economico di questi mefitici ingegneri, nonché pionieri di nuove fasi storiche.
E’ vero, dopo aver realizzato tutto ciò, verrebbe a tutta prima di bombardare le loro scrivanie presidenziali e sequestrare i loro nipotini, ma a pensarci due volte ciò non risolverebbe mica niente.
Estinguerci, pare che sia questa l’unica soluzione. E perciò opponiamoci d’impatto alle nuove generazioni, neghiamo i popoli del futuro con la contraccezione e ogni sorta di peripezia anticoncezionale. Basta prendere una calcolatrice in mano per capire che forse è arrivato il momento di disertare in massa il reparto ostetrico degli ospedali e smettere di coltivare in utero nuova materia organica.
Perché finché c’è ancora gente in giro, costoro l’avranno sempre vinta: sanno come muoversi, quando avviene una rivoluzione, sanno pure come porre rimedio ad una mutazione culturale. Ma se la società scompare, mi sa proprio che si vedranno costretti a cambiare bancomat.

Sopra, la classica immagine asettica utilizzata per promuovere nuove forme di sfruttamento umano; nella fattispecie, in una sorta di iperuranio asciutto e pulito con Bolt 2 in 1, un giovane affabile (con dei capelli di merda) incontra a colloquio due fregne esperte in Human Resource. Fossi in lui, non sarei così felice di stringere la mano ad un visitors.

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , , , , ,

4 thoughts on “COME TI PRODUCO DENARO SENZA LAVORARE

  1. Ibizi ha detto:

    Risorse Umane: da quando esiste questo termine? e se le umane sono risorse non siamo quindi miseri prodotti? giuro che se trovo chi si è inventato questo nome …

  2. Pseudonimo ha detto:

    Credo che sia lo stesso che ha inventato il corso di formazione in formatori. Giuro, esiste, mi è arrivata l’offerta via mail da Infojob, la mia risorsa preferita di comicità occidentale.
    Cmq, già che siamo in tema di supercazzole surreali, ti propongo un ripasso del mio blog.

    https://pseudonimato.wordpress.com/2010/03/22/corso-di-formazione-per-coadiuvanti-delle-attivita-di-controllo-numerico-del-cinghinale/

    • Ibizi ha detto:

      grazie per il ripasso! adesso direi che una formazione me la sono fatta pure io …
      ah e per quanto riguarda la foto e relativa didascalia proporrei come terza interpreatzione che il candidato è l’uomo che ha appena proposto uno scambio di coppia alle due bionde, che sorridono per la loro prossima avventura … sempre di lavoro si tratta.

  3. Pseudonimo ha detto:

    Per correttezza, vi dico: la didascalia della foto è imprecisa, mi sa che la creatura a colloquio è la donna in basso a destra. Lo si capisce dal fatto che non ha la giacca, sinonimo di serietà nell’immaginario collettivo dei colloquisti. E’ così, davvero, per la maggior parte di loro: e a questo punto dovrei forse informarli del fatto che io piscio sui lavandini per diletto, pur avendo nell’armadio una collezione infinita di completi eleganti e cravatte.
    Tornando all’argomento principale, mi sa che è il maschioide in alto a sinistra il Visitors. Peccato, interpretata a questo modo, la didascalia fa ridere uguale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: