DAL LETAME NASCONO I GOAL

Sarà un anno denso di avvenimenti, il venturo. Prima la gita a San Giovanni Rotondo con il mio prozio, poi il battesimo di mio cugino, poi ancora l’europeo di calcio e per ultimo la fine del mondo. Non sto più nella pelle, specie per l’europeo. L’Italia è già qualificata ed io infatti ho già comprato la bandiera dell’Olanda.
Il torneo si presuppone emozionante; in molti danno la Spagna per favorita ma sono sicuro che l’Italia darà comunque del filo da torcere ai propri tifosi. Dovranno sgobbare a lungo questi ultimi per mantenere l’attenzione fino al quinto tempo supplementare, quando la gara sarà ancora ferma sullo 0-0.
Ogni tanto mi chiedo come mai la nazionale di Prandelli non sia ancora stata acquistata da una casa farmaceutica: a mio modesto parere sarebbe un business da non sottovalutare. Con questa vita stressante, la gente fatica sempre di più a prendere sonno con i sedativi convenzionali.
Insomma, credo che abbiate capito: mi perderò tutte le telecronache del nostro Bruno Gentili e le emozioni che solo Cassano è in grado di regalarci quando litiga con l’arbitro e pesta il terzino avversario. E ad ogni modo, non sono mica l’unico disertore sulla piazza.
Un mio conoscente, per esempio, quando è costretto dal suocero ad andare allo stadio, porta sempre con sé un mini-televisore per seguire la diretta della Corazzata Potemkin. Ha tutta la mia comprensione.
Orsù ragazzi, bisogna ammetterlo: la nostra nazionale, pur essendo ancora ingiustificatamente catalogata nel Ranking Fifa (appena sotto l’Azerbaigian), non è più quella di una volta. Prima era un buon motivo per riunirsi a casa con gli amici, adesso è la scusa migliore per isolarsi.
– Ci vediamo stasera?
– No, c’è l’Italia. Meglio rimanere da soli a leggere un saggio sull’esistenzialismo.
Ultimamente un sacco di gente si pone domande sull’evidente decadenza tecnica degli azzurri e le ipotesi sono discordanti. La più quotata è comunque quella di Adolf Hitler, che scarica tutta la colpa agli oriundi convocati dal Mister in questi ultimi anni.
Dopo l’ultima recente chiamata alle armi di Osvaldo (chi è? un personaggio della Settimana Enigmistica?), il leader nazista ha infatti sbottato, sostenendo che bisogna sterminare tutti questi immigrati col doppio passaporto e investire in una nuova razza pura che possa risollevare le sorti della nostra nazionale. Al contrario degli azzurri, lui non è cambiato per niente.
Queste dichiarazioni comunque mi hanno fatto riflettere e sono arrivato anch’io alla conclusione che Prandelli in questi anni ha esagerato un po’ con l’esterofilia. Non bisogna dimenticare che il nostro CT è stato capace di convocare anche Amauri un po’ di tempo fa, e questo mi pare decisamente troppo. Il panchinaro della Juve infatti lo vedo meglio come amante della mia ragazza, che come prima punta della nostra nazionale maggiore. Indiscutibilmente è un gran figo, ma il calcio non è cosa sua.
E dunque Mister Prandelli, andiamoci cauti con gli oriundi. Anche perché non mi pare il caso di fare incazzare nuovamente il Fuhrer; di solito reagisce alle offese in modo un po’ sproporzionato.
Lo so, lo so bene: nei nostri terreni di gioco non crescono più talenti e lei non sa più che bidoni prendere. Beh, se vuole un consiglio da agricoltore mancato provi a cambiare fertilizzante: piuttosto che veline e petroldollari rispolveri il caro buon vecchio sterco.
Lo diceva pure un cantante fricchettone che “dal letame nascono i goal”.

Sopra gli azzurri festeggiano un fallo laterale andato a buon fine.

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: